Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Ema mette in guardia: da mani inesperte vaccini deboli

Per Rasi “rischioso aprire licenze, non è la torta delle nonna”. Servono macchinari e impianti costosi

Ema mette in guardia: da mani inesperte vaccini deboli

Ema mette in guardia: da mani inesperte vaccini deboli
“L’abolizione dei brevetti sarebbe un gesto nobile e utile”, ma l’ex direttore dell’Ema Guido Rasi individua anche un possibile rischio. Intervistato da Repubblica sottolinea: “Un vaccino non è la torta della nonna”, vaccini così innovativi “sono molto complicati da produrre. Richiedono centinaia di componenti, molte delle quali a loro volta coperte da brevetti”. Il pericolo è un vaccino meno efficace o addirittura pericoloso?

“E’ poco probabile – risponde Rasi – che questi tipi di vaccini diventino pericolosi, anche se non impossibile. Con uno standard di qualità non ottimale risulterebbero pero’ meno efficaci, e torneremmo ad avere Paesi immunizzati con prodotti di serie A e altri con prodotti di serie B. Laddove la pandemia è fuori controllo, il vaccino di serie B è meglio di nulla e i benefici potrebbero continuare a superare i rischi. Ma il rischio non è peregrino”.

Al momento chi vuole produrre un vaccino e non ha il brevetto “deve pagare le royalties alle aziende che lo hanno messo a punto e che detengono il brevetto. In cambio riceverà il trasferimento tecnologico.

Cioè la ricetta per fare la torta”, inoltre, “per realizzare un impianto servono varie decine di milioni, intorno a 50. Uno stato o un imprenditore devono essere disposti a investire una cifra ingente per ottenere le prime dosi solo parecchi mesi piu’ tardi. In Italia abbiamo visto che, fino a ora, queste condizioni non si sono verificate, e non a causa dei brevetti.

Per questo mi chiedo se la loro sospensione sia la vera soluzione dei problemi”.
Ema mette in guardia: da mani inesperte vaccini deboli

Shortlink:https://bit.ly/3uIA4fi

Articoli Correlati

In evidenza

Una persona negativa all'inizio della giornata può a metà giornata non esserlo più

In evidenza

Non serve abolire brevetto, fra aziende gia' 246 collaborazioni