In evidenza

Draghi allunga il passo, Recovery e dl Covid giovedi’ in Cdm

Ripartenza e Recovery, i due dossier urgenti sul tavolo del premier

Draghi allunga il passo, Recovery e dl Covid giovedi’ in Cdm
Non c’è più tempo da perdere e il premier lo sa. Due sono i dossier urgenti sul tavolo di Mario Draghi.

Il primo è quello della ripartenza. Il presidente del Consiglio alle forze politiche continua a dire che occorre equilibrio. Consapevole che da una parte spira il vento “anticipiamo le misure”, dall’altra c’è chi protesta perché’ lo rimprovera di aver precorso i tempi.

Bisogna andare nella direzione delle riaperture graduali, ha sottolineato anche con i partiti ricevuti a Palazzo Chigi sul ‘Recovery’.

Al momento, dunque, non è prevista la cancellazione o la rimodulazione della misura del coprifuoco né un cambiamento di programma rispetto alle decisioni prese nella cabina di regia di venerdì scorso. Il Pnrr è il secondo dossier a cui lavora il Capo dell’esecutivo. Soddisfatto – ha confidato – perché’ il piano è quasi pronto, lo presenterà la prossima settimana in Parlamento.

Se Fratelli d’Italia mantiene tutte le perplessità, Italia viva nota delle differenze tra il Recovery’ di Draghi e quello di Conte. Tra le altre cose il cashback potrebbe finire presto nel dimenticatoio, ma il Capo dell’esecutivo non ha scoperto le carte.

Annunciando solo che a maggio ci sarà un decreto sulle semplificazioni e più avanti uno sulla governance. La regia rimarrà a Palazzo Chigi ma parteciperà ai lavori tutta la squadra di governo. Venerdì sarà poi la volta del dl imprese che approderà in un altro Cdm da convocare. Il provvedimento più atteso però è il nuovo decreto anti-Covid che illustrerà le tappe della ripartenza. Il primo passaggio sarà quello del Cts.

Si riunirà domani, invierà un documento al governo sulle riaperture, darà indicazioni sulla scuola, cercherà di mettere paletti dove è possibile per evitare che il messaggio che arriverà il 26 aprile sia quella di un ‘liberi tutti’. Il timore degli scienziati è proprio questo, che senza una cautela nella ripartenza il rischio calcolato preso dal premier Draghi si trasformi in un azzardo assoluto. Ci sono diversi nodi sul tavolo.
Draghi allunga il passo, Recovery e dl Covid giovedi’ in Cdm

Shortlink:https://bit.ly/2QjRWyn

Articoli Correlati

Politica

Qualunque sia l’uscita dalla crisi, sia che si ritrovi una ricomposizione intorno al nome di Draghi, sia che si vada ad elezioni anticipate, due...

Politica

Intervista al senatore di Fratelli d'Italia: "Meglio votare ad ottobre. M5s inaffidabili"

Politica

Il testo all’esame punta a riconoscere il ruolo della scuola, consentendo a quasi un milione di under 18 la possibilità di chiedere la cittadinanza...

Politica

Flavio Tosi ha compiuto l’ennesima mossa del cavallo. Escluso dal ballottaggio a Verona, cerca di rientrare in gioco e di rimettere insieme il centrodestra spaccato,...

PA.MO EDITORE – Vicolo della campana, 22 00186 Roma RM – pamosrl@legalmail.it Partita IVA 16020381006 – Iscritto al n. 28/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Roma.

Exit mobile version