Dl Sostegni: Durigon, condono cartelle primo passo

Dl Sostegni: Durigon, condono cartelle primo passo

La Lega preannuncia una iniziativa in Parlamento per aumentare la platea dei beneficiari del provvedimento

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Dl Sostegni: Durigon, condono cartelle primo passo
“Quello raggiunto con il Decreto Sostegni per noi è solo il primo passo”.

Con queste parole il sottosegretario all’Economia Claudio Durigon, Lega, commenta con Affaritaliani.it la cancellazione delle cartelle esattoriali per il periodo 2000-2010 fino a 5mila euro e con un tetto di 30mila euro di reddito.

“Noi avevamo chiesto di più per dare una risposta concreta ai tanti italiani in difficoltà e che chiedono da tempo questo intervento. Sono sicuro che in Parlamento si possa trovare la maggioranza per migliorare il provvedimento”.

Come? “Sicuramente vanno aumentati gli anni dell’intervento”. Fino al 2015? “Non pongo limiti in questo momento, ma certamente il numero degli anni deve crescere”. Poi, spiega sempre il sottosegretario al Mef, “proveremo a incrementare il tetto dei 5mila euro e anche quello del reddito. La maggioranza in Parlamento si può sicuramente trovare”.

E infine: “E’ comunque una vittoria della Lega essere riusciti a far approvare questa misura”. Le resistenze? “Da alcuni singoli che compongono la maggioranza. Ma alla fine abbiamo trovato un accordo che, ripeto, per noi è solo l’inizio”, conclude Durigon.
Dl Sostegni: Durigon, condono cartelle primo passo

TAGS