Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Dasvidania dollaro, Putin paga le obbligazioni in rubli. Rischio default?

Ma secondo il portavoce del Cremlino Dimitri Peskov la Russia ha tutte le risorse necessarie per onorare i suoi debiti

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Una primizia che non si aveva dal 1917: il caso del pagamento russo in rubli e non in dollari potrebbe aprire un nuovo fronte nel dossier ucraino, dal momento che travalica attacchi armati e resistenza, per incunearsi nel delicatissimo meccanismo finanziario e bancario internazionale.

Default

Che succede dopo il primo pagamento della storia russa di obbligazioni in rubli anziché in dollari? Un fallimento statale russo è sempre più vicino sostengono gli analisti, ovvero Mosca ha un mese esatto per pagare in dollari americani il dovuto, in caso contrario scatterebbe il default formale sui debiti esteri. Ma secondo il portavoce del Cremlino Dimitri Peskov la Russia ha tutte le risorse necessarie per onorare i suoi debiti. “Se questo blocco continua e i pagamenti per onorare il debito vengono bloccati, potrebbero essere effettuati in rubli”.

Qui Washington

Poco prima del pagamento in rubli, una banca americana aveva rifiutato di eseguire l’ordine di pagamento in valuta statunitense: sullo sfondo ci sono le sanzioni occidentali contro la guerra. E’ dal 1917 che il paese non accadeva un qualcosa di simile: infatti, in base ad una recente ordinanza del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, se il Cremlino manterrà la sua posizione incorrerà nel suo primo mancato pagamento. Funzionari del dipartimento hanno detto ai media americani che Mosca dovrà decidere se esaurire le restanti riserve in dollari o generare nuove entrate, oppure andare in default.

Qui Mosca

Secondo il ministero delle Finanze di Mosca tutte le passività sono state saldate: si tratta di 649,2 milioni di dollari per due titoli di Stato con scadenza nel 2022 e nel 2042. Inoltre le agenzie di rating Fitch e S&P hanno chiarito alcune settimane fa che avrebbero considerato un default se il debito fosse stato rimborsato in una valuta diversa da quella precedentemente concordata. Al momento la Russia ha 15 obbligazioni internazionali in circolazione con un valore nominale di circa 40 miliardi di dollari.

@L_Argomento

(Foto: dollars on Flickr)

Articoli Correlati

Innovazione

L'allarme lanciato da Nunzia Ciardi, già al vertice della polizia postale e ora vicedirettrice generale dell'Agenzia per la cybersicurezza nazionale, guidata dal professor Roberto...

Internazionale

Berlino è molto preoccupata degli effetti della guerra sul proprio tessuto industriale: ovvero l'irrigidimento di Mosca dinanzi alla liason Ue-Ucraina, che si riverbera sugli...

Internazionale

La Cina ha aumentato le importazioni di greggio marittimo dalla Russia ad aprile del 16% su base annua a 860.000 barili al giorno, il...

Internazionale

Il triplo gioco di Erdogan con Russia, occidente e Cina non è al riparo da rischi.