Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

Da Torino 2025 grande rilancio grazie alle Universiadi

Al Senato si discute di giochi mondiali universitari. La posizione di Cambiamo

Da Torino 2025 grande rilancio grazie alle Universiadi

Da Torino 2025 grande rilancio grazie alle Universiadi
I grandi eventi, e in particolare quelli sportivi, possono essere il miglior volano per la ripresa.

Se ne fa carico un esponente di Cambiamo, Massimo Berutti. “I Giochi mondiali universitari invernali avranno un effetto positivo su Torino e su tutto il Piemonte. I 125 milioni di euro di ricadute dirette e gli oltre 280 milioni tra ricadute dirette e indirette generate dalla manifestazione ne sono una prova chiara”.

È quanto ha affermato il senatore di Cambiamo Massimo Berutti in relazione alle mozioni discusse al Senato sulle Universiadi di Torino 2025. “È un’occasione unica per il sistema universitario piemontese: l’Universita’ degli Studi e il Politecnico di Torino e l’Universita’ degli Studi del Piemonte Orientale.

Un’opportunità nel breve, medio e lungo periodo, sia in termini di conoscibilità e attrattività del sistema che in relazione all’eredità infrastrutturale, ad esempio sulla residenzialità universitaria. Positivi- prosegue Berutti – anche i segnali sul fronte organizzativo, dall’impegno del Comitato Promotore e della Regione Piemonte, che ha gia’ previsto uno stanziamento per il sostegno dell’evento, all’attenzione alla sostenibilità”. “Infine- conclude Berutti – non possiamo dimenticare le ragioni simboliche sia legate ad un’iniziativa di rilancio, sviluppo e crescita, che in termini di investimento per il presente e il futuro dei nostri giovani.

L’impegno a sostegno della manifestazione deve essere confermato e rafforzato a tutti i livelli”.
Da Torino 2025 grande rilancio grazie alle Universiadi

Shortlink: https://bit.ly/3w4LrPg

Articoli Correlati

In evidenza

Arriva il candidato per le amministrative

Culture

Politecnico di Torino vicino al top 25% degli Atenei mondiali

In evidenza

"Al vertice di martedì ci saremo. Spero no dibattiti sterili"

In evidenza

500 ricercatori e 2000 studenti si confrontano a Climate Exp0