Covid: esplosione di attacchi informatici

Covid: esplosione di attacchi informatici

Aumentati gli attacchi di hacker e cyber-criminalità in tutto il mondo durante la pandemia

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Covid: esplosione di attacchi informatici
Gli esperti di cyber security dell’ENEL hanno notato uno strano fenomeno: con il passaggio dei propri dipendenti in lavoro agile da casa (smart working), l’assalto delle email fraudolente e di phishing nei primi giorni è triplicato, poi, improvvisamente, è calato quasi a zero. C’era qualcosa di sospetto.

Yuri Rassega, Chief Information Security Officer di ENEL, ha verificare questo fenomeno. Normalmente gli attacchi informatici all’ENEL sono continui, globalmente si rilevano 2 miliardi di interventi al giorno gestiti dai sistemi di protezione automatici, di cui 150 sono attacchi ai portali, un centinaio dei quali richiede l’intervento degli analisti di Cyber Security. Le mail di spam bloccate sono 2 milioni al giorno, quasi il 70% del totale.

Quando il personale ENEL è andato in smart working in tutto il mondo a causa della pandemia Covid, il numero di mail con phishing è salito da una media di 2 milioni di mail al giorno a picchi di 7 milioni nella prima settimana. Dopo 10 giorni questo numero è improvvisamente crollato.

Gli hacker invece, che sprecare tempo con le email di phishing, si sono rapidamente riorganizzati per attaccare direttamente i computer dei dipendenti inserendo link nocivi sui siti web. Si sono resi conto che quando naviga da casa, il personale usa la propria linea ADSL privata, che non è protetta ai livelli di quella aziendale.

La pandemia globale ha provocato una crescita enorme di persone che lavorano da casa, che acquistano online e si connettono per comunicare tra loro. Il mondo ha vissuto il periodo più interconnesso digitalmente della storia. I cybercriminali sono stati svelti ad approfittare di questa opportunità per aumentare gli attacchi, sia in frequenza, sia estendendo il bersaglio.

Secondo la Cyber Division della FBI negli USA gli attacchi sono aumentati del 400% rispetto al periodo prima della pandemia, gli attacchi alle banche sono aumentati del 200%, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno italiano ha rilevato una impennata dei crimini informatici.

Ormai le grandi aziende e le organizzazioni pubbliche hanno messo la difesa dal cyberattacco ai primi posti delle loro priorità strategiche.
Covid: esplosione di attacchi informatici

TAGS