Covid, Breton: A giugno passaporto vaccinale

Covid, Breton: A giugno passaporto vaccinale

Verso la definizione del certificato vaccinale europeo entro giugno

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Covid, Breton: A giugno passaporto vaccinale
“Vogliamo creare questo certificato digitale verde a partire da metà-fine giugno perché di fatto lo facciamo quando ci sarà un aumento delle persone vaccinate.

Ricordo che l’obiettivo della Commissione è avere sufficienti vaccini a metà luglio in modo tale che il 70% della popolazione adulta possa aver ricevuto anche la seconda dose, non solo la prima. In questo certificato ci sarà lo stato della patologia, cioè se il paziente è vaccinato, se invece è portatore di anticorpi perché ha avuto il Covid – In Italia il 7,6% delle persone lo ha avuto – oppure, nel caso in cui la persona non abbia né vaccino né anticorpi bisognerà, prima di prendere un aereo oppure andare a teatro o a vedere una partita di calcio, fare un test molecolare con risultato negativo”.

Le dichiarazioni del commissario Ue per il mercato interno, Thierry Breton, sono state rilasciate a Fabio Fazio a ‘Che tempo Che Fa’ su Rai3.

“Questo documento non è obbligatorio, sarà volontario, ma sarà molto importante per ricominciare una vita normale.

Bisogna comunque fare ancora molta attenzione e rispettare le regole perché alcuni avranno deciso di non vaccinarsi, dato che la vaccinazione non è obbligatoria come sappiamo, anche se io la incoraggio naturalmente”, conclude.
Covid, Breton: A giugno passaporto vaccinale

Shortlink:https://bit.ly/3tuVOuR

TAGS