Home » Chi è Susanna Parigi e come è morta e il suo addio sui social: tutto sulla cantante che suonò con Baglioni

Chi è Susanna Parigi e come è morta e il suo addio sui social: tutto sulla cantante che suonò con Baglioni

Chi è Susanna Parigi e come è morta: tutto sulla cantante che suonò con Baglioni

Chi è Susanna Parigi e come è morta: tutto sulla cantante che suonò con Baglioni

Susanna Parigi è morta a soli 62 anni. Per chi non la conoscesse è stata una compositrice, pianista e cantautrice che negli anni ha accompagnato tantissimi artisti come Baglioni, Cocciante e stranieri come Tony Levin, Pat Metheney e tanti altri.

Chi è Susanna Parigi, l’annuncio della sua stessa morte sui social

Ebbene sì, è stata proprio Susanna ad annunciare la sua morte sui social, con un messaggio che ha stretto il cuore dei fan:

«Se vi scrivo è perché sto camminando verso la casa del PadreVolevo ringraziare tutte le persone che mi sono state vicino in questo anno di tribolazioni. Sono state tante e meravigliose e generose»

Ma chi era Susanna Parigi? Fiorentina classe 1961, Susanna Parigi ha studiato musica tutta la vita, a partire da Bologna fino ad arrivare a Milano, dove si è diplomata in pianoforte e in jazz.

«Ognuno mi ha regalato un pezzo di vita. Scusate se scrivo a getto, ma il momento è difficile. Ringrazio i preziosi amici stretti e la mia famiglia che ha fatto molti sacrifici per darmi questa possibilità. Sono stata fortunata ad avervi accanto nel mio percorso di vita»

Susanna Parigi, l’addio ai social e la lotta ai femminicidi

Nella sua dedica e nel suo saluto sui social, Susanna esprime anche un pensiero verso le donne vittime di violenza:

«Ringrazio la musica, sempre con me, sempre presente, con un rapporto tempestoso ma che ha riempito la vita. Me ne vado con una grande sofferenza, immensa, per quello che accade alle donne quotidianamente. Dovevamo pensarci prima, almeno otto anni fa. Il lavoro da fare è una rieducazione pesante degli uomini, ma non solo. Le donne devono imparare a percepire i segnali e a non accettare nessuna forma di possessione. Ecco vi auguro ogni bene e grazie per avermi seguito in tutti questi anni»