Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Cartabia dà il via alla commissione su Dap

Cartabia dà il via alla commissione su Dap
Tempo di lettura stimato 2 minuti

Cartabia dà il via alla commissione su Dap
La Ministra Cartabia l’aveva invocata ed è arrivata: la Commissione ispettiva sulle violenze nelle carceri, il giorno dopo la essere stata auspicata, è già realtà. Costituita ieri formalmente a via Arenula, dovrà esaminare tutti gli esposti ricevuti nell’ultimo anno, le inchieste giornalistiche e le singole deposizioni che si sono moltiplicate nelle ultime settimane.

E così ieri il Capo del Dap, Bernardo Petralia e il suo vice, Roberto Tartaglia, hanno firmato il provvedimento che vara i lavori dell’organismo che dovrà fare luce sull’origine delle rivolte dei detenuti avvenute negli istituti nel marzo 2020, sui comportamenti adottati dagli operatori penitenziari per ristabilire l’ordine e la sicurezza e su eventuali condotte irregolari o illegittime poste in essere. La commissione sarà presieduta dal magistrato Sergio Lari, ex Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Caltanissetta e oggi in quiescenza, individuato – come si legge nel documento – per la sua “lunga e comprovata esperienza e capacità” alla direzione di un importante ufficio inquirente.

Lari sarà coadiuvato da sei componenti, scelti fra operatori penitenziari di lunga e comprovata esperienza e capacità professionale: Rosalba Casella, Giacinto Siciliano, Francesca Valenzi, Marco Bonfiglioli, Luigi Ardini e Riccardo Secci.

Alla Commissione il compito di tagliare la coltre della nebulosa che avvolge la verità sui fatti che hanno portato alla morte di tredici detenuti e al ferimento di molte decine tra l’8 e il 13 marzo 2020. Sono quindici gli istituti di pena coinvolti nell’inchiesta, per i quali oltre alle testimonianze sono richieste le acquisizioni delle registrazioni delle videocamere di sorveglianza.

Nel comunicato del ministero che lo annuncia, si dettaglia che si “procederà agli accertamenti e ai controlli necessari, con il supporto dell’Ufficio attività ispettiva del Dipartimento, con un metodo di lavoro collegialmente organizzato, strutturato, coerente e omogeneo per tutti gli istituti interessati”. Il compito è quello di riferire ai vertici del Dap entro 6 mesi dalla prima riunione. Tempistiche veloci, come da input della stessa Ministra.
Cartabia dà il via alla commissione su Dap

Shortlink: https://bit.ly/3wWELCH

Articoli Correlati