Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Carfagna e Di Maio puntano sul mezzogiorno

Firmato il Protocollo d’intesa tra il Maeci e Ministero per il sud e la coesione territoriale

Carfagna e Di Maio puntano sul mezzogiorno

Carfagna e Di Maio puntano sul mezzogiorno
Il Sud Italia è da sempre fucina di arte, storia e cultura. Ha tutto il potenziale per rappresentare il fiore all’occhiello dell’intero territorio nazionale.

Con questo spirito il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi di Maio, e la Ministra per il Sud e la Coesione Territoriale, Mara Carfagna hanno firmato il Protocollo d’Intesa tra Maeci e Ministero del Sud che dovrebbe sostenere l’internazionalizzazione dell’economia meridionale attraverso il Patto per l’Export, indirizzato a far fronte alle necessità del sistema produttivo italiano soprattutto per quel che riguarda lo sviluppo della propria presenza sui mercati internazionali.

La sottoscrizione del Protocollo risponde alle linee di indirizzo in materia di promozione internazionale del Made in Italy contenute nel documento conclusivo della IX riunione della Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione (15 dicembre 2020).

Attraverso il Protocollo d’Intesa, si intende rafforzare il posizionamento internazionale del tessuto produttivo del Mezzogiorno attraverso quattro linee d’azione, che costituiscono le direttrici del nuovo partenariato interministeriale:  la valorizzazione all’estero, per il tramite della rete diplomatico-consolare e della rete degli Uffici di ICE Agenzia, delle opportunità d’investimento nel Mezzogiorno d’Italia;  la promozione, secondo le medesime modalità, delle Zone Economiche Speciali (ZES): nel quadro della concertazione regolare con le Regioni sulle politiche di attrazione degli investimenti esteri, assieme alla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ed al MiSE, si é concordato di avviare un tavolo dedicato alle ZES, prevedendo l’interazione tra ICE Agenzia, Invitalia, Commissari delle ZES, Ministero del Sud e le singole Regioni interessate.

L’obiettivo è quello di fornire supporto ai Commissari per sviluppare un’adeguata offerta di investimento in queste aree e programmarne la promozione sui mercati internazionali attraverso l’azione della rete diplomatico-consolare e di ICE-Agenzia (tramite Desk e Unit dedicati all’attrazione investimenti);  l’individuazione di progetti d’internazionalizzazione delle PMI meridionali all’interno della programmazione 2021-27 dei fondi di coesione dell’Unione Europea.

Ciò anche alla luce dei risultati sinora ottenuti dal Piano Export Sud 2, nel cui ambito alle regioni italiane sono stati assegnati 37,3 miliardi di euro, di cui circa l’80% a favore delle regioni qualificate come meno sviluppate: Sardegna, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Questi fondi potranno essere utilizzati, tramite l’Agenzia ICE, anche per la realizzazione di progettualità volte all’internazionalizzazione del comparto economico, intervenendo su linee d’intervento coerenti con i pilastri e le finalità del Patto per l’Export e tramite azioni, specificamente mirate al sud Italia, che vanno da GDO/eCommerce, alla finanza agevolata ai TEM digitali.

Ed infine lo sviluppo di strumenti di finanza agevolata destinati all’internazionalizzazione delle PMI del Sud Italia, in particolare attraverso la creazione di comparti dedicati nell’ambito del F. 394/81 e del Fondo Unico di Venture Capital (entrambi gestiti da SIMEST su mandato del MAECI). Si tratta di un ambito che vede già la Farnesina impegnata in una pluralità di strumenti e progetti, tra cui l’iniziativa Smart Export – l’Accademia Digitale per l’Internazionalizzazione, che mette a disposizione, a titolo gratuito, sei percorsi di alta formazione sui temi dell’export e del digitale a beneficio di un target di ben 20.000 PMI.
Carfagna e Di Maio puntano sul mezzogiorno

Shortlink:  https://bit.ly/2RyesnD

Articoli Correlati

Politica

Chissà che non abbia, dunque, ragione Tommaso Labate che, nell’ultima puntata di Controcorrente, ha dichiarato in proposito: “E’ molto più difficile guidare il governo...

Politica

A margine della conferenza programmatica dei Verdi a Roma, Enrico Letta ha dichiarato: “Se non vogliamo che scatti in Italia quello che è successo...

Culture

Il nuovo stimolante lavoro di Rubbettino “La Magna Grecia-paesaggi e storie” con l'introduzione di Vittorio Cappelli segna un riconoscimento definitivo sul peso specifico del...

Politica

Cambiano i nomi e le prospettive, anche nell'ottica di una iper balcanizzazione partitica. La certezza è che il Movimento non c'è più (come i...