Connect with us

Hi, what are you looking for?

Culture

Buon compleanno Vittorio

Genio incompreso o freddo calcolatore? Forse entrambi

Copertina libro Sgarbi

Buon compleanno Vittorio Sgarbi
Verso la fine degli anni 80, a differenza della città, nella provincia lombarda, la sera in settimana si rientrava a casa abbastanza presto ed In tv, dopo le 22,00 spadroneggiava il Maurizio Costanzo Show.

Fu proprio li che vidi per la prima volta Vittorio Sgarbi, un  personaggio che non passava certo inosservato, saccente, ironico, pieno di se e per certi versi arrogante.

É vero, non brillava per simpatia, ma suscitava in me (italiano medio) grande curiosità, Insomma era diverso, come si suol dire bucava lo schermo.

La cosa più sorprendente era il suo modo di raccontare l’arte, per la prima volta  pure una “capra” come me riusciva a comprendere ed apprezzare un’opera da lui descritta con passione e semplicità.

A chiunque, per essere ricordato sarebbe bastato lo schiaffo preso da Roberto D’Agostino o  la copertina di un settimanale dove posava ironicamente senza veli, ma fortunatamente i suoi punti di forza sono stati e sono sicuramente altri.

La sua dialettica pungente e la capacità di essere sempre sul pezzo,  lo hanno reso il più desiderato ed allo stesso tempo il più temuto degli ospiti televisivi.
Chi vedendolo all’opera non ha fantasticato ed immaginato almeno una volta di essere al posto del suo interlocutore?

Probabilmente la stessa paura nel confrontarsi con lui c’è e c’è stata anche da parte della politica , dove pur ricoprendo ruoli di prestigio non ha mai avuto la possibilitò di dare il suo contributo fino in fondo.

Le sue provocazioni, le cadute di stile ed il suo essere fuori dalle righe alternato a momenti di grande arte oratoria accompagnato da perle di geniale saggezza, lo hanno reso una vera e propria  icona del nostro tempo.  

Penso sia doveroso ringraziare Vittorio Sgarbi che con la sua presenza ha tenuto vivo il contraddittorio televisivo negli ultimi 30 anni ed ha accompagnato la mia generazione, un po’  come ” Don’t Let Me Be Misunderstood” il brano dei Santa Esmeralda che ancora oggi apre le serate in discoteca e minimo per altri vent’anni lo ascolteremo volentieri.

Grazie Vittorio e Buon Compleanno.
Buon compleanno Vittorio Sgarbi

Shortlink:  https://bit.ly/3uwyT2K

Articoli Correlati