Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Botta e risposta tra Craxi e Meloni sul Rdc

Bobo cita un discorso di Bettino Craxi per ricordare la funzione del reddito

Botta e risposta tra Craxi e Meloni sul Rdc
Tempo di lettura stimato 2 minuti

Botta e risposta tra Craxi e Meloni sul Rdc
La posizione di Bobo Craxi sul reddito di cittadinanza è sicuramente più vicina a quella del leader di Iv Matteo Renzi, piuttosto che a quella della leader di FdI Giorgia Meloni.

A rimarcarlo sono le parole del figlio di Bettino Craxi – messe nero su bianco nel suo profilo twitter – per rispondere alla Meloni che è arrivata addirittura a definire il Reddito di cittadinanza “un metadone”.

Inoltre Bobo ha citato un discorso del padre sul Rdc per ricordare che la sua funzione non deve limitarsi ad essere esclusivamente assistenzialista ma bensì anche costruttiva. Il reddito di cittadinanza visto dunque non solo come uno strumento di sostegno ma anche come strumento di inclusione sociale e lavorativa.

“Paragonare il reddito di cittadinanza al metadone è una infamia – è il suo commento su Twitter -. Verso coloro che versano in condizioni di povertà e lo usano per campare innanzitutto. C’è un paese ricco con troppi poveri. Meglio rendersene conto”, apostrofa rivolto alla leadr di FdI.

Bobo Craxi, candidato capolista per il Psi al comune di Roma a sostegno di Gualtieri che, in un incontro elettorale organizzato dalla federazione del Psi romano, ha anche ricordato un discorso del padre Bettino pronunciato nel 1990: ”Il reddito di cittadinanza è un istituto ineludibile in una società ricca come quella italiana. Va accompagnato per i giovani ad attività di formazione, per gli adulti ad attività di lavoro, agli anziani ed ai portatori di handicap secondo le loro effettivo esigenze. Il diritto alla tutela sanitaria va ammodernato secondo le nuove esigenze, rimuovendo le incongruenze che premiano le situazioni di minore bisogno e lasciano scoperte esigenze primarie o più gravi’.

Parole di una straordinaria attualità”- ha aggiunto Bobo Craxi.

Ma le Meloni, non paga della definizione colorita – per usare un eufemismo – del giorno prima, o forse per raddrizzare il tiro, risponde su Facebook, definendo il Rdc una “paghetta di Stato” di “grandissimo fallimento”.

E con tono piccato aggiunge: “Levata di scudi della sinistra e del M5S per difendere il reddito di cittadinanza dalle mie critiche. Lo ribadisco per i duri di comprendonio: lo sviluppo e il lavoro sono i mezzi per liberare la gente dalla povertà, non il mantenimento con la paghetta di Stato per rendere i cittadini dipendenti dalla politica come vogliono fare i 5Stelle e la sinistra.

Si possono raccontare tutte le cose che si vogliono, ma il reddito di cittadinanza è stato un grandissimo fallimento, oltre che un disincentivo al lavoro”. E conclude: “Noi la povertà vogliamo combatterla davvero e non mantenerla tale e quale”.

In sostanza, le sue parole non fanno altro che confermare quanto detto dal leader di Iv Matteo Renzi, e anche da tutta l’area liberale di centrodestra, ma lei lo dice col tono di una paladina del popolo.
Botta e risposta tra Craxi e Meloni sul Rdc

Shortlink: https://bit.ly/2X4tLam

You May Also Like

In evidenza

L’ammiraglio, già capo di stato maggiore della Marina Militare dal 2013 al 2016: “Con Draghi l’Italia è rientrata in gioco soprattutto a livello diplomatico,...

In evidenza

L'esperta giurista a L'Argomento: “Col covid bisogna convivere, al ministro Bianchi va la nostra gratitudine: dietro le violenze a Milano c'è anche la scuola...

Politica

L'intervento dell'ex deputato cattolico Domenico Menorello, Osservatorio parlamentare “Vera lex?”

In evidenza

L'analisi: per la coalizione il possibile passo indietro del Cav. è l'esame di maturità definitivo. Nel mezzo il sommovimenti centristi che, piacciano o meno,...