Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Arriva dal Libano il condizionatore green

La frescura del condizionamento senza l’inconveniente di un condizionatore?

Arriva dal Libano il condizionatore green

Arriva dal Libano il condizionatore green
É quanto promette la startup libanese Hexafresh, che quest’anno è stata tra le prime 12 start up di tecnologia pulita al “Global Innovation and Enterprise Event”, concorso organizzato a Parigi.

La sua innovazione si basa sull’ effetto Peltier, un fenomeno fisico di spostamento del calore in presenza di una corrente elettrica, che permette di “offrire la stessa freschezza di un condizionatore d’aria, abbattere l’umidità e filtrare l’aria, senza la necessità di installare un compressore.

Ciò consente di spostare il dispositivo in tutta la casa. É anche una tecnologia verde, poichè consuma l’80% in meno di elettricità rispetto all’aria condizionata convenzionale”, spiega Mohamed Ibrahim, co-fondatore della start-up, con altri due giovani ingegneri, Mohamad Chaaban e Riwa Matar.

Il loro prodotto, che sarebbe anche più economico con un prezzo di vendita target di 90 dollari, è stato sviluppato presso Berytech come parte del programma di incubazione Cleanergy.

La start-up ha ricevuto un premio di 17.000 dollari offerto dall’ambasciata olandese, che le ha permesso di assumere una dozzina di dipendenti part-time e sviluppare un prodotto minimo vitale (MVP). Prossimo passo: ottenere in Francia il “brevetto di invenzione”, per il quale la start-up ha gia’ presentato domanda, essendo i mercati europei il suo obiettivo prioritario.

“Con le ondate di calore legate al riscaldamento globale, i condizionatori d’aria sono in aumento, ma la loro installazione è spesso un percorso ad ostacoli e sono soggetti a normative severe, per motivi ambientali e per proteggere l’architettura urbana.

Questo è il caso della Francia in particolare”. Hexafresh vuole anche affrontare i mercati del Golfo dove “i design dei balconi sono diventati molto di moda. Il nostro dispositivo potrebbe essere utilizzato per uso esterno”.

Hexafresh potrebbe anche fare appello ai libanesi offrendo un’alternativa meno energivora, che può quindi funzionare con un generatore. Per avviare la produzione entro l’estate del 2022, con un primo lotto di 500 unita’, la start-up sta ora cercando di raccogliere fondi.

“Stiamo contattando investitori in Francia e nel Golfo per preparare il nostro lancio su questi mercati”, afferma Mohamed Ibrahim. Se Hexafresh punta alla produzione in Cina, “marketing, ricerca e sviluppo rimarranno in Libano”, ci assicura.
Arriva dal Libano il condizionatore green

Shortlink: https://bit.ly/3orwe87

 

Shortlink:

Articoli Correlati