Export: Made in Italy regge a pandemia, tengono gli 8 pilastri

Export: Made in Italy regge a pandemia, tengono gli 8 pilastri

L'Italia è la seconda potenza, mondiale per surplus nei settori 3Emme + 4Effe

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Export: Made in Italy regge a pandemia, tengono gli 8 pilastri
Il Made in Italy ha resistito alla pandemia soprattutto grazie ai suoi pilastri fondamentali: le 4 effe (Fashion, Furniture e quindi mobili, Food & Wine e Ferrari intesi come auto di alta gamma) e le 4 emme (Machinery, Metal products, motor yachts, medicaments): è quanto emerge dai dati del commercio mondiale di fonte Onu e Itc da cui emerge il ruolo delle eccellenze italiane nel surplus con l’estero nel 2020 e nel primo trimestre 2021, di cui da’ conto un articolo di Marco Fortis sul Sole 24 Ore.

L’Italia è la seconda potenza, mondiale per surplus nei settori 3Emme + 4Effe con un attivo di 134 miliardi di dollari, dietro alla Cina (624 miliardi) ma davanti alla Germania (12 miliardi).

Se la Cina occupa spazi sconfinati ormai in tutte le voci dell’export mondiale, 4Effe+4Emme comprese, focalizzandosi pero’ su prodotti di gamma medio-bassa, l’Italia ha consolidato negli ultimi anni posizionamenti da primato nella fascia di maggiore qualità.

E se escludiamo i mezzi di trasporto di uso comune, i telefoni cellulari e l’elettronica in genere, beni in cui il nostro Paese non è storicamente specializzato, si puo’ ben dire che tutta la restante gamma di prodotti manufatti commercializzati internazionalmente l’Italia e’ assoluta protagonista, surclassando anche la Germania.
Export: Made in Italy regge a pandemia, tengono gli 8 pilastri

Shortlink: https://bit.ly/3ryhshx

TAGS