Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

Altro che campo largo, all’Italia serve un campo libero (e liberale)

La crisi inizia quando nel centrodestra è andato smarrito lo stimolo liberale del berlusconismo e nel centrosinistra è andato scemando il tracciato liberale improntato da Renzi

Sbaglia chi si illude che all’Italia serva, semplicemente, un campo largo in grado di replicare 25 anni dopo un Ulivo che, già ieri, naufragò malamente per l’incompatibilità di tutti i suoi componenti. Non è quella la via per uscire dalla doppia emergenza Covid + guerra e avviare il paese a gestire la spaventosa crisi economica in cui si trova.

Oggi più che mai l’unica strada per uscire dalle sabbie mobili di un sistema bloccato sui veti (il no alle trivelle gas ci costa 8 miliardi) e di una partitocrazia incapace di evolversi è un campo libero e liberale, che sleghi il paese dai lacci che fino ad oggi gli hanno impedito di sprigionare tutte le proprie energie.

E’ la protogenia della crisi delle alleanze: ovvero quando nel centrodestra è andato smarrito lo stimolo liberale rappresentato dal berlusconismo e nel centrosinistra è andato scemando il tracciato liberal-riformatore improntato da Renzi premier.

Da quel momento la sinistra ultra ideologica alla Landini ha ripeso in mano il pallino di governi e programmi, mortificando le partite iva, i lavoratori, le imprese che ogni mattina si sforzano di alzare la saracinesca della propria attività. Da quell’istante è iniziato un nuovo medioevo fatto di provvedimenti assurdi come il Reddito di Cittadinanza che paga qualcuno per non lavorare, mentre invece alle imprese sono chiesti gli straordinari.

Il tutto mentre alla guida del Pd si sono succeduti segretari che raccontavano un’altra storia che, invece, era malamente la stessa, fatta dei diktat della Cgil e di tesi vetuste.

Lo dimostra, tra le altre cose, la difficoltà per molte imprese di trovare forza lavoro: oggi ci sono tantissime persone che preferiscono restare a casa, con l’assegno del M5s in tasca, anziché investire nella propria evoluzione professionale e provare a rialzare la testa. Come nemmeno a Cuba.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Politica

L'unica certezza al momento è che scatterà (finalmente) un seggio per l'ex premier ed anche uno per Casalino

Politica

I prossimi appuntamenti del centrodestra: si inizia mercoledì alla Camera con il primo vertice di tutti gli alleati

Politica

Letta chiude a Renzi e m5s, Calenda rifiuta le ammucchiate, Fratoianni parla di fallimento di Draghi

Politica

Azione, ItaliaViva, Pd e le varie frattaglie di centro, depurate dai grillini, stanno immaginando un contenitore comune che sia propulsore delle istanze con cui...