Connect with us

Hi, what are you looking for?

Internazionale

Allarme rosso in Germania: giù gli ordini dell’industria

Sulla locomotiva d’Europa pesa l’inflazione, il caro energia e i timori di cittadini che ci pensano due volte prima di spendere

OLAF SCHOLZ CANCELLIERE TEDESCO

E’allarme rosso per l’industria tedesca (e quindi per il governo Scholz) che accusa il terzo calo di ordini consecutivo in maggio, rispetto al mese precedente. Sulla locomotiva d’Europa pesa l’inflazione, il caro energia e i timori di cittadini che ci pensano due volte prima di spendere.

Ordini giù

Si tratta del 2,7% in meno di ordini rispetto al mese precedente, come ha certificato l’Ufficio federale di statistica. Appare evidente che le conseguenze dell’invasione russa dell’Ucraina continuano a determinare una domanda debole, soprattutto dall’estero, ha affermato il ministero federale dell’Economia. Ma sono i cittadini ad essere inquieti come dimostra l’ultimo sondaggio Deutschlandtrend, secondo cui la metà degli elettori della SPD è favorevole a un approccio cauto per non provocare la Russia. Per cui mentre il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha annunciato che l’Ucraina riceverà armi per la difesa aerea, spiazzando così i suoi critici dopo i tentennamenti iniziali da parte del governo federale, si apre un problema alla voce consumi.

Inflazione

Infatti le priorità dei cittadini sono mutate: meno interesse per guerra e politica, più attenzione ai prezzi ed alle dinamiche legate alle spese. Se sei mesi fa il cambiamento climatico era in cima ai pensieri di moltissimi tedeschi, ora c’è la lotta all’inflazione al primo posto assoluto. Tipico esempio è dato dai prezzi degli alimentari: quasi la metà di tutti gli intervistati ha affermato di aver già ridotto gli acquisti in modo significativo. Va peggio tra i lavoratori a basso reddito, il 77% dei quali afferma di non riuscire a farcela.

Non va meglio nel settore energetico, dove si registrano aumenti mai visti prima: il governo ha provato a venire incontro ai cittadini con alcuni bonus che si stanno rivelando una risposta debole a fronte di enormi criticità. All’orizzonte l’embargo sul petrolio russo potrebbe aggravare le condizioni dell’industria tedesca.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Economia

Mentre l'Europa corre per staccarsi dall'energia russa, i produttori americani di gas naturale stanno raddoppiando gli sforzi per soddisfare la domanda e quindi i...

Economia

La proposta di Draghi: cosa significa il tetto, quanto ci conviene e cosa hanno detto gli altri partners dell'Ue

Politica

I numeri ci saranno, ma è il modus che dirà di più sul futuro delle coalizioni e sul tragitto di avvicinamento alle elezioni

Economia

Come se non si potesse prevedere la reazione di Mosca: c'è il rischio che l'intera questione legata all'energia e ai livelli produttivi sia stata...