Al voto in Germania, Merkel, “in gioco stabilità”

Al voto in Germania, Merkel, “in gioco stabilità”

Oggi la Germania dice Auf wiedersehen ad Angela Merkel ed abbraccia un futuro con molte incognite

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Al voto in Germania, Merkel, “in gioco stabilità”
“È in gioco la stabilità della Germania”: cosi’ Angela Merkel sintetizza la sfida all’ultimo voto che oggi decide il futuro politico della Repubblica federale. L’occasione è il comizio di Armin Laschet, il candidato cancelliere della Cdu/Csu, ad Aquisgrana.

É qui, nella città in cui il governatore del Nord-Reno Vestfalia è nato, che la cancelliera è venuta a cercare di dare lo sprint finale all’unione conservatrice che nei sondaggi appare ancora all’inseguimento dei socialdemocratici di Olaf Scholz. “Non è uguale chi governa”, scandisce la cancelliera, mentre gli aumenti delle tasse, che a sua detta verranno imposti da un ipotetico governo guidato dall’Spd, “minacciano di strangolare la ripresa”.

La prospettiva di “uno scivolamento a sinistra” della Germania con una coalizione ‘rosso-rosso-verde’ (ossia formata da Spd, Verdi e Linke) è lo spettro agitato in quest’ultimo miglio della campagna elettorale dal blocco Cdu/Csu, anche nell’ultimo appuntamento di Aquisgrana: “Niente esperimenti ideologici: facciamo attenzione a non sprecare quello che abbiamo costruito negli ultimi sedici anni in quanto a benessere ed economia”, insiste Laschet rivolto ai sostenitori che ritmano il suo nome “Armin, Armin!”. “Non voglio che la Linke faccia parte del prossimo governo federale. Noi abbiamo bisogno di un governo stabile.

Ci vuole un doppio voto per la Cdu/Csu: perche’ se domani ci dovesse essere una maggioranza per una coalizione rosso-rosso-verde, la faranno davvero. Se invece volete la stabilità in Germania, domani noi dobbiamo arrivare al primo posto”.
Al voto in Germania, Merkel, “in gioco stabilità”

Shortlink:  https://bit.ly/3EPKy25

TAGS