Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Afghanistan, Sindache chiedono incontro con Sarifa Ghafari

Sono Renata Tosi di Riccione e Roberta Nesto di Cavallino Treporti

Afghanistan, Sindache chiedono incontro con Sarifa Ghafari
Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Afghanistan, Sindache chiedono incontro con Sarifa Ghafari
Due sindache, una romagnola l’altra veneta, Renata Tosi di Riccione e Roberta Nesto di Cavallino Treporti – raccogliendo l’appello emerso dal recente G20 delle Donne – hanno scritto al presidente della Repubblica Mattarella, al presidente Draghi, alla ministra Pari Opportunità e al presidente del Parlamento Europeo in merito alla vicenda di Zarifa Ghafari, sindaca della città afghana di Maidan Shar.

“E’ una giovane donna sindaca, prima e unica nel suo Paese a rivestire questo ruolo – scrivono le due sindache -, che sta sfidando l’oscurantismo in Afghanistan e che con la sua famiglia hanno ottenuto asilo in Germania.

Vorremmo avere la possibilità di incontrare questa coraggiosa amministratrice – si legge nella lettera congiunta -.É nostro desiderio esprimerle sostegno e solidarietà e attraverso lei, a tutta la popolazione afghana.

Servono tutti i canali diplomatici affinché i diritti delle donne siano difesi, in particolare per coloro le quali esercitano una passiva resistenza, va manifestata con significativa urgenza una pressione internazionale continua, a salvaguardia di tutte queste vite”.
Afghanistan, Sindache chiedono incontro con Sarifa Ghafari

Shortlink:  https://bit.ly/3jjJMlg

You May Also Like

In evidenza

L’ammiraglio, già capo di stato maggiore della Marina Militare dal 2013 al 2016: “Con Draghi l’Italia è rientrata in gioco soprattutto a livello diplomatico,...

In evidenza

L'esperta giurista a L'Argomento: “Col covid bisogna convivere, al ministro Bianchi va la nostra gratitudine: dietro le violenze a Milano c'è anche la scuola...

Politica

L'intervento dell'ex deputato cattolico Domenico Menorello, Osservatorio parlamentare “Vera lex?”

In evidenza

L'analisi: per la coalizione il possibile passo indietro del Cav. è l'esame di maturità definitivo. Nel mezzo il sommovimenti centristi che, piacciano o meno,...