Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Accordo Tim-Open Fiber, via libera da Gorno Tempini

GIOVANNI GORNO TEMPINI AD CASSA DEPOSITI E PRESTITI

Non c’è alternativa a un accordo tra Tim e Open Fiber per realizzare il progetto. Lo ha detto Giovanni Gorno Tempini, presidente di Cassa Depositi e Prestiti, anche membro del cda di Telecom, secondo cui occorre sostenere la realizzazione di una rete unica a banda larga in Italia. Parole che si inseriscono in un momento cruciale per l’intero settore. Il fondo americano Kkr ha proposto un’opa amichevole al valore di 0,505 euro, su cui Gorno Tempini ha commentato che Cdp è abituata a lavorare con investitori privati (“Il capitale privato riduce la necessità dell’intervento di Cassa e ne valida le scelte”). Il ruolo della Cassa è primario, dal momento che controlla il 60% di Open Fiber, oltre ad avere in portafoglio il 10% di Telecom Italia.

Dal governo sembra esserci un’apertura all’operazione, visto che il premier Mario Draghi è intervenuto sottolineando che la nuova struttura dovrà tutelare i posti di lavoro, la rete e la tecnologia. Per cui se da un lato Palazzo Chigi non ha chiuso alla scissione societaria dall’altro non vanno dimenticate le parole di Vivendi, che si era detta favorevole ad una scissione ma con la rete saldamente nelle mani del governo per il tramite di Cdp.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Economia

Fino al 14 ottobre possibile partecipare al "bando 2031"di Invitalia. Ecco come si partecipa.

Culture

Bajani, Caminito, Malaguti, Nori e Pellegrino in lizza per il riconoscimento che può cambiare una carriera

Economia

Il grande hub delle interconnessioni delle reti Internet individua nel manager il nuovo numero uno

In evidenza

Incontro a Roma tra il ministro dello sviluppo economico italiano e quello francese. “Progetti comuni al centro”