A Torino si naviga a 25 gigabits al secondo

A Torino si naviga a 25 gigabits al secondo

La nuova connessione sfrutta al meglio le caratteristiche fisiche della fibra ottica, moltiplicando le capacità della rete attuale

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

A Torino si naviga a 25 gigabits al secondo
Tim dopo la messa in campo lo scorso marzo della connettività Ftth (Fiber To The Home) fino 10 Gigabit al secondo, ha raggiunto un altro primato italiano, che consente un salto tecnologico per l’ultrabroadband su fibra ottica FTTH a 25GS-PON, capace di raggiungere una velocità fino a 25 Gbps in download.

La sperimentazione è stata realizzata nei Laboratori Tim di Torino, in collaborazione con Nokia, utilizzando gli apparati (Optical Line Terminator, Olt) già adottati nelle centrali attive.

Durante i test, informa una nota, sono state utilizzate contemporaneamente tecnologie miste GPON, XGS-PON e 25GS-PON. In particolare, sono state sperimentate positivamente sia la capacità di banda trasmissiva del sistema 25GS-PON sia la coesistenza sulla stessa fibra ottica con le altre tecnologie già in campo, GPON (con capacità fino a 2.5Gbps in download) e XGS-PON (con capacità fino a 10Gbps).

Tale caratteristica di coesistenza, afferma Tim, consente l’introduzione del 25GS-PON sulla stessa infrastruttura passiva in fibra ottica utilizzata per le attuali tecnologie GPON ed XGS-PON 10 Gbps.

La nuova connessione basata su tecnologia 25GS-PON sfrutta al meglio le caratteristiche fisiche della fibra ottica, moltiplicando le capacità della rete attuale FTTH GPON (Gigabit Passive Optical Networks) per 10 volte in download e quella FTTH XGS-PON per 2,5 volte.

La tecnologia 25GS-PON potrà fornire dunque maggiore velocità e capacità di connessione consentendo soprattutto alle imprese, ai distretti industriali e alla Pubblica Amministrazione di soddisfare la domanda di connettività sempre più crescente a supporto della digitalizzazione del Paese.
A Torino si naviga a 25 gigabits al secondo

Shortlink:  https://bit.ly/2XuNbFD

TAGS