A scuola una infornata di nuove assunzioni

A scuola una infornata di nuove assunzioni

Il ministro Bianchi anticipa che sarà bandito il concorso ordinario per la scuola entro fine anno

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

A scuola una infornata di nuove assunzioni
Riparte la scuola, mancano gli insegnanti. Il leit-motiv quest’anno è accompagnato dalle polemiche sul green pass e sulle vaccinazioni obbligatorie per il personale scolastico. Ma c’è una nota positiva: la scuola sta per assumere, ringiovanendo il corpo docente.

“Stiamo già lavorando per bandire il concorso ordinario prima della fine dell’anno”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenendo ai microfoni di Radio Rai 1 durante la trasmissione “Tutti in classe”.

“Abbiamo fatto – ha puntualizzato – 60mila assunzioni in ruolo e anticipato di 40 giorni l’immissione degli incarichi annuali. Quindi per quanto ci riguarda con l’inizio dell’anno tutte le persone che ci devono essere ci saranno. Rimarrà una quota di supplenze brevissime che devono fare i Presidi, ma solo se qualcuno sta male o manca”.
A scuola una infornata di nuove assunzioni

Shortlink:  https://bit.ly/3l3ekrf

TAGS