Notizie

Chi è Mario Biondo: causa morte, indagini, serie Netflix, Le Iene Inside

Il nome di Mario Biondo è tornato a circolare grazie a una serie firmata Netflix e alla puntata speciale che Le Iene dedicheranno a lui questa sera.

Ma chi è Mario Biondo? Il cameraman italiano è venuto a mancare nel 2013 a soli 30 anni, ma la sua morte è ancora oggetto di dibattito.

Mentre la magistratura spagnola e italiana la considera un chiaro caso di suicidio, la sua famiglia e una parte dell’opinione pubblica, specialmente in Italia, sostengono la tesi opposta: un omicidio travestito da suicidio.

Chi è Mario Biondo: Netflix vs Le Iene

Il confronto tra chi crede nel suicidio di Biondo e chi ipotizza un omicidio si è intensificato attraverso alcuni recenti programmi televisivi.

Le Iene hanno sostenuto la tesi dell’omicidio, portando alla luce elementi apparentemente incompatibili con il suicidio, mentre Netflix ha prodotto una docuserie che rafforza la convinzione del suicidio.

La giornalista Selvaggia Lucarelli, nel documentario di Netflix, ha accusato Le Iene di selezionare solo le notizie a supporto della loro tesi, creando un “cherry picking” giornalistico.

Chi è Mario Biondo: punti controversi e ipotesi di suicidio

Le circostanze della morte di Biondo presentano diversi punti oscuri, secondo la famiglia e alcuni investigatori italiani. Tra gli elementi che alimentano i dubbi ci sono i segni della stretta che sono incompatibili con il metodo di impiccagione, contusioni sulla fronte non conciliabili con l’assenza di segni di traumi e la staticità degli oggetti nella scena del crimine nonostante gli spasmi post-mortem.

L’ipotesi di omicidio suggerisce che il corpo di Biondo sia stato posizionato successivamente alla sua morte, simulando il suicidio. Tuttavia, manca ancora un chiaro movente per questo presunto omicidio, con le possibilità di un coinvolgimento legato all’uso di droghe o a segreti del passato della moglie, Raquel Sánchez Silva.

Chi è Raquel Sánchez Silva: il suo ruolo

La famiglia di Biondo ritiene che la moglie, Raquel Sánchez Silva, abbia un ruolo ambiguo nella vicenda.

La coppia si era sposata solo un anno prima della morte di Biondo, ma il loro legame è stato poi messo alla prova. L’avvocato della famiglia ha affermato che Biondo stava indagando sul passato di Raquel, e la moglie ha sostenuto che il marito era depresso per le difficoltà nel concepire un bambino.

La magistratura spagnola e italiana ha archiviato il caso come suicidio, ma l’ombra di un possibile omicidio persiste. A nove anni dalla morte di Mario Biondo, il mistero avvolge ancora questa vicenda controversa. L’opinione pubblica è divisa, e la verità sulla morte di Biondo sembra ancora elusiva.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio