Cinema

Tempesta d’amore, anticipazioni puntate tedesche: Ariane e quel brutto presentimento

Ariane sarà protagonista nelle prossime settimane di Tempesta d’amore per quanto riguarda le anticipazioni delle puntate tedesche. Questa sarà interrogata dalla polizia e si renderà conto che con Erik le cose sarebbero potute andare in maniera molto diversa, le immagini degli incontri che le tornano in mente sono piuttosto particolari e lasciano tutti senza parole. La donna deciderà così di richiamarlo per cercare di contattare Erik per vedere se può recuperare quello che è il tempo perduto dietro a situazioni non adatte.

Intanto Josie si troverà a parlare con Shirin di alcune cose molto delicate tra cui una che riguarda Paul. Quest’ultimo infatti pare che voglia dire tutta la verità a Constanze mentre è in ospedale con Henning proprio preoccupato per questo. C’è la seria e concreta possibilità che questi non possa più camminare dopo una brutta caduta. Intanto al Furstenhof arrivano alcuni furti che spiazzano e lasciano tutti senza parole. A questo punto vengono sospettati due degli ospiti dell’albergo, cosa che preoccupa non poco i protagonisti della giornata.

Tempesta d’amore, anticipazioni delle puntate tedesche: cosa succede?

Cosa succede in Tempesta d’amore? Le anticipazioni delle puntate tedesche ci dicono cosa sta accadendo e al centro troviamo Werner che cerca in tutti i modi alcune informazioni su cosa accaduto a Carolin per capire se finito in prigione in maniera del tutto incolpevole, messo al centro di una situazione non troppo facile da gestire anche per i protagonisti di questa storia.

Sarà Rosalie a mettere in grande dubbio quella che è l’innocenza di Carolin, alleandosi con Andrà per cercare di metterla alla prova. Carolin poi capirà il piano e allora proverà a trovare delle contromosse in questione. Vanessa verrà licenziata da Christoph, con Alfons che proverà a difenderla per farle mantenere il suo posto. Non sarà però un’impresa facile da portare a compimento.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio