Cinema

Il Paradiso delle Signore, anticipazioni prossima settimana 23-29 settembre: torna in ballo un personaggio inatteso

Il Paradiso delle Signore si prenderà la consueta sosta durante il weekend e tornerà protagonista nella prossima settimana. Diventa così interessante leggere le anticipazioni delle puntate che vanno in onda dal 23 al 29 settembre con delle grandi sorprese. Tra queste la più forte è legata alla presenza di un nuovo personaggio inatteso pronto a invadere lo schermo e a rompere gli equilibri come non accadeva da tempo.

La soap opera italiana va in onda come sempre su Rai 1 a partire dalle ore 16.00 con gli episodi dell’ottava stagione che sta prendendo le prime pagine dei giornali del settore che si occupano di telenovele e soap opera in generale. Una scommessa dunque che la produzione italiana può considerare decisamente vinta.

Il Paradiso delle Signore, anticipazioni 23-29 settembre

E cosa ci potremo aspettare da Il Paradiso delle Signore nella prossima settimana? Le anticipazioni delle puntate che vanno dal 23 al 29 settembre ci aprono a nuovi interessanti orizzonti con tanti colpi di scena che sono alle porte. A sorpresa tornerà in ballo Diletta. Questa infatti è venuta in possesso di alcuni documenti scottanti che potrebbero mettere nei guai Tancredi. Diletta consegnerà tutto a Vittorio Conti mettendolo in grande diffficoltà.

I crimini commessi dall’uomo potrebbero dunque essere finalmente smascherati e lasciare tutti senza parole. Le bugie raccontate sull’incendio alla fabbrica di famiglia potrebbero portarlo a una debacle prima impossibile da pensare e oggi difficilissima da accettare. Tra gli altri anche Elvira ha tanti misteri da nascondere e anche lei potrebbe trovarsi molto presto con le spalle contro il muro. Insomma ci aspetta una settimana in cui potrebbero essere disvelati tanti misteri che hanno creato preoccupazione e incrinerebbero alcuni rapporti molto complessi in grado di cambiare la storia e di mettere in bilico alcune situazioni non di facilissima lettura.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio