Cinema

Terra Amara anticipazioni di oggi 19 settembre, Yilmaz tra la vita e la morte

Le anticipazioni di oggi della soap ”Terra Amara” si tingono di nero, sono momenti drammatici per il giovane  Yilmaz e per la sua adorata Zuleyha. Nazire avverte Yilmaz che suo figlio il piccolo Kerem Alì ha avuto un incidente e che la madre lo ha portato in ospedale, il giovane papà si precipita a bordo della sua auto e parte all’impazzata per raggiungere il pronto soccorso. Durante il tragitto perde il controllo della macchina e finisce fuori strada, alla scena assistono attoniti Demir e Zuleyha che si stavano recando dal loro avvocato per firmare le carte per il divorzio.

Increduli assistono al terribile incidente e si apprestano a portare il primo soccorso al giovane imprenditore, Zuleyha da subito comprende la gravità della situazione, la giovane donna disperata per l’accaduto teme per la vita del suo amato, a un passo dalla felicità tutto precipita, tutti i sogni fatti dai due innamorati rischiano di non potersi realizzare. La casa meravigliosa che li avrebbe accolti insieme al piccolo Adnan costruita vicino a Cukurova, per poter rimanere vicino sia a Kerem Alì sia a Leyla per poter far crescere i bimbi se pur separati con la possibilità di frequentarsi giornalmente, tutt0 questo potrebbe non realizzarsi mai a causa del destino.

Anticipazioni Terra Amara oggi: Yilmaz tra la vita e la morte

Nelle anticipazioni di Terra Mara di oggi vediamo Zuleyha distrutta dal dolore per la situazione precaria dell’uomo che ama più di ogni altra cosa al mondo, viene rincuorata da Demir, il dolore e la disperazione si impossessano dell’ex sarta che vede ancora una volta svanire i suoi sogni. La storia di questo grande amore rischia di non realizzarsi mai.

Seguendo tutti i giorni su Canale 5, alle 14,10 o su Mediaset infinity potremo seguire le avvincenti puntate.
Notizia importante, da domenica 24 settembre la puntata della domenica verrà cancellata per dare spazio al programma di Maria De Filippi ”Amici”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio