Notizie

Trapani, incubo nella Riserva dello Zingaro: turisti accerchiati da un branco di cinghiali. Tratti in salvo e rifocillati

Domenica da incubo nella Riserva dello Zingaro: tre pugliesi sono stati minacciati da un branco di cinghiali, nel bel mezzo di un'escursione nella natura. Tratti in salvo.

Domenica di paura per tre ragazzi pugliesi, giunti in Sicilia alla ricerca di emozioni a contatto con la natura: due uomini di 26 e 32 anni, e una ragazza di 27, mentre erano alle prese con un’escursione nella Riserva Naturale dello Zingaro (Trapani), si sono visti minacciati da un gruppo di cinghiali.

Scossi dal panico, le persone hanno cercato rifugio in un casolare vicino, finché i soccorsi non hanno permesso loro di uscire e di proseguire la loro vacanza. Tempestivo il lavoro delle unità di soccorso alpino che, coadiuvate dagli uomini del corpo forestale di Palermo, hanno tratto in salvo i ragazzi terrorizzati dalla fauna selvatica.

Un’escursione trasformata in un incubo

Come si accennava nell’apertura, nel tardo pomeriggio di domenica 20 luglio, un gruppetto di ragazzi pugliesi avrebbe conosciuto il terrore mentre percorreva i sentieri della Riserva dello Zingaro, spettacolare luogo della Sicilia occidentale che attira migliaia di turisti ogni anno. Stando alle fonti, due uomini e una donna sulla trentina, avrebbero parcheggiato la loro auto all’ingresso della riserva in provincia di Trapani, per avventurarsi tra le bellezze naturalistiche del luogo, attraversando sentieri immersi in un’atmosfera di pace.

Tutto fila liscio finché dopo aver superato contrada Cusenza, i ragazzi si sarebbero imbattuti in un branco di cinghiali, che a loro detta erano furiosi e inferociti. Colti dal panico, i tre della provincia di Bari avrebbero trovato rifugio nei bagni di un casolare, terrorizzati dalla possibilità che gli animali selvatici potessero scovarli e aggredirli.

I soccorsi

I tre pugliesi avrebbero prontamente chiamato il numero unico di soccorso, 112, per chiedere aiuto, in quanto rimasti bloccati nei pressi della località Cusenza, nel cuore della Riserva dello Zingaro. Le autorità hanno svolto un formidabile lavoro di squadra per trarre in salvo i ragazzi. Determinante è stato l’intervento del soccorso alpino siciliano che, aiutato dal personale della Forestale, ha scacciato i cinghiali con il semplice rumore del fuoristrada. I tre baresi sono stati rifocillati e messi al sicuro.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio