Salute

Foglie di alloro sotto il cuscino: a cosa servono? Tutti i benefici

Le numerose virtù del potente alleato del benessere

Dal clima mediterraneo, una pianta aromatica utilizzata in diverse preparazioni culinarie, ma con notevoli proprietà salutari: l’alloro! I benefici di questa pianta sempreverde erano noti già nell’antichità e greci e romani la utilizzavano per adornare la fronte con una corona di foglie di alloro, tradizione poi tramandata fino ai giorni nostri, in occasione del conseguimento della laurea. Anche in cucina, per arricchire piatti e pietanze, i suoi usi sono molteplici, ma veniva anticamente utilizzato soprattutto per conservare e contrastare la degenerazione dei cibi.

Dall’eucaliptolo all’eugenolo, dalla vitamina C all’acido caffeico, dalla rutina al potassio. Al suo interno, un concentrato di principi attivi che lo rendono indispensabile per il benessere dell’organismo. Favorisce il tratto gastrointestinale e facilita la digestione, favorisce una riduzione del colesterolo cattivo (LDL), rafforza il sistema immunitario, protegge i capillari sanguigni, contrasta i radicali liberi e infine, regola la pressione ed i livelli di emoglobina. Insomma, contro disturbi digestivi, problemi respiratori e come calmante naturale.

L’antico rimedio sotto al cuscino

Quando l’ingrediente della buonanotte è proprio qualche foglia d’alloro sotto il cuscino. Una credenza popolare o un vecchio rimedio, resta il fatto che questo metodo antico sembra tuttora infallibile. Infatti, per tutti quelli che si girano e rigirano nel letto prima di riuscire a prendere sonno potrebbe rivelarsi un valido aiuto nel contrasto all’insonnia. Per conciliare il sonno, quindi, basterà mettere un paio di foglie di alloro sotto il cuscino per riposare bene e senza interruzioni.

La pozione magica per dormire bene e vivere bene. Un efficace metodo naturale che aiuta ad evitare l’uso, a volte prolungato, di tutti quei farmaci necessari per contrastare l’insonnia. Conosciuto e utilizzato anche sotto forma di tisane per alleviare i fastidi, l’alloro stimola l’appetito ed è considerato un diuretico naturale. Numerosi studi poi ne dimostrano le sue notevoli proprietà rilassanti e antinfiammatorie.

Un infuso miracoloso

Utilizzato all’occorrenza come infuso o come impacco. L’alloro è fonte di potassio, magnesio e calcio, e quindi, di importanti minerali contrasta le infiammazioni delle articolazioni e di altre condizioni muscoloscheletriche, grazie alle sue proprietà di antidolorifico e antireumatico. Dalle notevoli proprietà antibatteriche, aiuta a combattere le infezioni dell’epidermide. Allevia i sintomi influenzali e le infezioni delle vie respiratorie, contrasta l’arteriosclerosi facilitando la circolazione sanguigna. Grazie alle sue proprietà epatoprotettive, aiuta a depurare il fegato. Facilita la digestione, regola i livelli di glicemia e contrasta la forfora. Allevia i fastidiosi dolori mestruali e premestruali. Inoltre, questa pianta si dimostra anche un ottimo repellente contro gli insetti.

Amico dello stomaco

Tra le sue peculiarità più (ri)conosciute c’è sicuramente il suo effetto digestivo. I suoi componenti, facilitano la digestione, stimolano le secrezioni gastriche e prevengono gonfiore e flatulenza oltre a ridurre l’infiammazione intestinale. Inoltre, grazie alla presenza di flavonoidi e altre sostanze benefiche protegge il nostro organismo dai danni causati dai radicali liberi, causa di invecchiamento precoce e numerose serie di malattie croniche. Insomma, che sia un infuso miracoloso o un antico rimedio certo è che per il benessere fisico non possiamo rinunciare a qualche foglia di alloro!

 

 

Alessia Ribezzi

Classe 1985. Laureata in Editoria multimediale, giornalismo e nuove professioni dell’informazione. Reporter freelance dal 2011, specializzata in cronaca nera, giudiziaria, inchieste e salute. Impegnata in campagne per la difesa dei diritti degli animali. Appassionata di fotografia, musica, cinema e viaggi. Amo il mare e la buona cucina.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio